La Dermatoscopia

Dott. Matteo GnoneDott.ssa Federica Cecchi

La dermatoscopia  detta anche microscopia a epiluminescenza è una metodica diagnostica non invasiva a servizio del dermatologo

Questa tecnica è fondamentale per la diagnosi precoce del melanoma e di altri tumori ed affezioni dermatologiche

La dermatoscopia  permette di studiare, in vivo, molte neoformazioni cutanee definendone la natura e la presenza di criteri di benignità o di malignità.

Questa metodica   è in grado di migliorare la percentuale di diagnosi corrette  di circa il 10-30%.

Lo strumento impiegato prende il nome di Dermatoscopio. E’ un dispositivo portatile  che consente di osservare la cute ingrandita nei suoi strati superficiali

Grazie a questa metodica il dermatologo è in grado di valutare numerosi parametri strutturali di una neoformazione cutanea  definendone la benignità o la potenziale malignità.

L’archiviazione informatica delle immagini visualizzate con la dermatologia prende il nome di  videodermatoscopia . 

Tramite questa procedura è possibile archiviare le immagini e confrontare  a livello microscopico l’evoluzione di alcune lesioni a rischio

nevo composto

Per il Melanoma  la diagnosi precoce rappresenta la prima arma terapeutica. Ciò vale anche per per altri tumori cutanei quali  l’epitelioma basocellulare e quello  spinocellulare

La dermatoscopia ha assunto un ruolo importante anche nella diagnosi di malattie infiammatorie  quali  il lichen e  la psoriasi,  e di  malattie  quali la scabbia e di  affezioni del cuoio capelluto